Densitometria ossea, morfometria e Body Composition ( BMI )

L’osteoporosi (dal greco “osso bucato”) è una patologia molto comune in etá avanzata che aumenta la prodisposizione a fratture ossee. Nel 95% dei casi si tratta di una osteoporosi primaria: cioè di una osteoporosi che in confronto alla secondaria non deriva da un’altra patologia.  L’ 80% di tutte le osteoporosi riguarda le donne dopo la menopausa. L’ osteoporosi secondaria (5%), molto rare, richiedono una terapia con cortisone (glucocorticoide).

La densitometria ossea tramite il metodo DXA (assorbimetria bifotonica a raggi X) è il metodo goldstandard che permette una valutazione della densità ossea in linea con le direttive dell’associazione di osteologia. Questa prevede misure della colonna lombare e delle anche. 
Le misure vengono eseguite attraverso uno strumento di nuova generazione. L’esposizione alle radiazioni è da tralasciare (76 kV, circa 4 mAs) e corrisponde circa all’esposizione alle radiazioni naturali di un giorno. 

L’esame prevede una diagnosi della densità ossea e un referto individuale tramite grafica moderna e una valutazione dettagliata.

Come prestazione aggiuntiva possiamo fare affidamento ad un programma di misure speciali, il Body Composition, che calcola il BMI (indice di massa corporea). Il calcolo dell’indice di grasso nel corpo aiuta nell’ambito sportivo e dell’ alimentazione. 

Documenti da portare:

Esami e referti scritti precedenti.

Ossa, muscoli, articolazioni

  • Densità ossea
  • DXA-densità ossea
  • Body Composition
  • TC-densità ossea (QCT)

Cranio e colonna vertebrale

  • Densità ossea
  • DXA-densità ossea
  • TC-densità ossea (QCT)